logo formedil
 
[ COME RAGGIUNGERCI ]  
login top
[ Area Riservata ]
Username:
Password:
 
login bottom
 
Homepage
Il FORMEDIL
Le Scuole
I Corsi
Le News
La Rassegna Stampa
La Normativa
Le Circolari
I Progetti
I Links
chiusura
Rapporto Formedil
Piattaforma FAD
Reforme
Capocantiere nell'edilizia storica
Contatta il Formedil
ricerca
Progetto PSP
Progetto Fondimpresa
Progetto Bricklayer
Progetto CALE
Giornate della formazione in edilizia
Ediltrophy 2010
ance feneal uil
filca cisl fillea uil
a.n.a.e.p.a. cna costruzioni
C.L.A.A.I. casartigiani
aniem agci
confcooperative legacoop

Accessi da settembre 2006:

994424

Report dettagliato

intermezzo
la formazione per l'industria delle costruzioni
banner testata
Via Alessandria, 215 - 00198 ROMA - Tel. 06.852612 - Fax 06.85261700 - e-mail: formedil@formedil.it
le news
 
26.04.2011

Progetti
COMUNICATO STAMPA POST EVENTO ESEM e INAIL ?Nati con il Caschetto? giovedý 3 marzo 2011
Fonte: Rassegna stampa

Giovedì 3 marzo si è tenuto presso Esem di Milano Via Newton 3, lo spettacolo “Nati con il Caschetto”

L’evento è stato promosso e  realizzato da ESEM in collaborazione con INAIL che, a seguito di un accordo, hanno sviluppato una importante iniziativa congiunta, legata al tema della prevenzione, per promuovere e sviluppare una “cultura della prevenzione” al fine di ridurre il fenomeno degli infortuni e delle malattie professionali nel settore edile, costruendo un progetto pilota, mirato alla sperimentazione di uno strumento formativo che agisca sulla percezione del rischio e sul comportamento rischioso.

Il teatro è stato il protagonista di questa esperienza, che ha visto  la messa in scena di cortometraggi teatrali, realizzati con un gruppo scelto di neo-geometri i quali, oltre a seguire gli ordinari corsi ESEM, hanno accettato di sperimentare anche questa nuova metodologia che ne integra la formazione lavorando sulla percezione emotiva del rischio.

E’ stata oltre ogni aspettativa la risposta del pubblico presente che dopo la registrazione e il benvenuto della Presidenza Esem da parte dell’Ing. Franco Monetti, ha seguito in un silenzio carico d’attenzione la presentazione  del progetto a cura dell’Ing. Raul Cianciulli - Direttore Didattico Esem, della Dott.ssa Marina Corvascio – Responsabile Prevenzione INAIL, della Dott.ssa Olivia Suardi - Coordinatrice del progetto e dell’Arch. Ennio Rigamonti  - Responsabile Progettuale di Esem, che hanno illustrato le motivazioni e gli obiettivi che hanno spinto gli enti a promuovere questa iniziativa.

Particolarmente emozionante anche la testimonianza di Francesco Negri  un giovane che dopo un grave infortunio sul lavoro causato da una mancanza di dispositivi di sicurezza su un macchinario, ha dovuto iniziare un percorso molto faticoso di riabilitazione fisica (purtroppo ha perso una gamba) ed emotiva, senza però cadere nella retorica o nella commiserazione, ma che anzi ha voluto dare un messaggio positivo ai numerosi ragazzi presenti in aula esortandoli a non arrendersi davanti alle difficoltà che la vita può riservare, e  a pretendere che sul posto di lavoro vengano rispettate  le norme di sicurezza e prevenzione.

Dopo lo spettacolo teatrale realizzato dai corsisti Esem coadiuvato dall’esperienza della Società  XForming  di Torino che ha aiutato i ragazzi in questo percorso formativo, la chiusura dei lavori è stata affidata a Gerolamo Malacrida, Vice Presidente Esem, che si è dichiarato particolarmente soddisfatto del risultato ottenuto da questa collaborazione con INAIL ,  che avrà come obiettivo finale quello di rendere questa nuova metodologia formativa uno strumento economicamente sostenibile, esportabile e ripetibile anche in altre realtà e contesti.

Tra i numerosi ospiti presenti tra cui i rappresentanti delle Parti Sociali, le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori, le Imprese e l’Istituto Carlo Bazzi di Milano, anche l’attrice Lella Costa che ha dichiarato: "MI COLPISCE SEMPRE, E MI EMOZIONA, VEDERE COME IL TEATRO RIESCA A RACCONTARE OGNI GENERE DI STORIA E SITUAZIONE, COMPRESE QUELLE APPARENTEMENTE PIU'  "TECNICHE". IL LAVORO DI DRAMMATURGIA E MESSA IN SCENA DEI RAGAZZI DELL'ESEM HA SAPUTO CONIUGARE UNA GRANDE FRESCHEZZA  CON LA NECESSITA’ DI COMUNICARE INFORMAZIONI E RIFLESSIONI PRECISE, INDISPENSABILI E LETTERALMENTE VITALI. TEATRO  "PEDAGOGICO", DUNQUE, MA SENZA NESSUNA PESANTEZZA O SACCENTERIA, E SOPRATTUTTO RECITATO CON GRANDE NATURALEZZA E SPONTANITA'. BRAVI ! "



 

Scarica il file: DSC070.jpg, DSC093 copia.jpg
 
copyright FORMEDIL 2007 - p.iva: 04908451000 - credits - privacy policy - cookie policy