logo formedil
 
[ COME RAGGIUNGERCI ]  
login top
[ Area Riservata ]
Username:
Password:
 
login bottom
 
Homepage
Il FORMEDIL
Le Scuole
I Corsi
Le News
La Rassegna Stampa
La Normativa
Le Circolari
I Progetti
I Links
chiusura
Rapporto Formedil
Piattaforma FAD
Reforme
Capocantiere nell'edilizia storica
Contatta il Formedil
ricerca
Progetto PSP
Progetto Fondimpresa
Progetto Bricklayer
Progetto CALE
Giornate della formazione in edilizia
Ediltrophy 2010
ance feneal uil
filca cisl fillea uil
a.n.a.e.p.a. cna costruzioni
C.L.A.A.I. casartigiani
aniem agci
confcooperative legacoop

Accessi da settembre 2006:

994424

Report dettagliato

intermezzo
la formazione per l'industria delle costruzioni
banner testata
Via Alessandria, 215 - 00198 ROMA - Tel. 06.852612 - Fax 06.85261700 - e-mail: formedil@formedil.it
le news
 
05.10.2011

EDILTROPHY 201
LARGO AI GIOVANI NELLA GARA PER IL MURATORE DELL?ANNO
Fonte: FORMEDIL

8 OTTOBRE: FINALE NAZIONALE DI EDILTROPHY AL SAIE DI BOLOGNA

 

Roma 5 ottobre 2011 - È fissato per la giornata conclusiva del SAIE, a Bologna, il prossimo 8 ottobre, l’appuntamento con la finale nazionale di Ediltrophy, la gara di arte muraria organizzata dal Formedil (Ente nazionale per la formazione e l’addestramento professionale nell’edilizia) in collaborazione con il SAIE e con IIPLE (la Scuola Edile di Bologna), giunta alla sua quarta edizione.

 

A partire dalle 8:30 nel piazzale antistante l’ingresso principale della Fiera si affronteranno 22 squadre, selezionate nell’ambito delle 14 selezioni regionali e interregionali che nelle scorse settimane hanno coinvolto i lavoratori di 17 regioni, facendo sfidare 130 squadre composte ciascuna da due lavoratori.

Le coppie saranno chiamate a confrontarsi nella realizzazione di un manufatto da portare a termine “a regola d’arte” nel minor tempo possibile e rispettando tutte le norme di sicurezza.


In questa edizione per la prima volta sarà dominante la componente giovanile: 12 squadre junior, composte da giovani apprendisti o giovanissimi allievi, si affronteranno, fianco a fianco con le 10 coppie di mastri senior. «Coinvolgere i giovani nella gara quest’anno ha rappresentato per noi un obiettivo: gli apprendisti e gli allievi delle Scuole Edili rappresentano il futuro del settore e il frutto concreto dell’eccezionale lavoro fatto sul territorio dalle Scuole - ha spiegato il presidente del Formedil Massimo Calzoni -. La risposta positiva che abbiamo avuto è l’ennesima conferma dell’importanza del capillare lavoro di formazione che le Scuole svolgono sul territorio».

 

Il successo di Ediltrophy e della formula sperimentata ormai dal 2009 del doppio turno - una prima tornata di selezioni regionali o interregionali che danno accesso alla finale nazionale - è provato dalla curiosità e dall’attenzione con le quali il pubblico ha seguito anche quest’anno le manifestazioni che si sono svolte in piazza o presso le Scuole Edili locali tra il 17 settembre e il primo ottobre. L’obiettivo di veicolare e promuovere un’immagine diversa e positiva del lavoro in edilizia, mostrando la capacità e il lavoro che ci sono dietro la realizzazione di un manufatto realizzato “a regola d’arte”, trovano nell’adesione e nel sostegno degli Enti Locali che hanno sostenuto le manifestazioni regionali, una conferma dell’importanza di dell’iniziativa e della partecipazione che è in grado di attivare.


Anche per queste ragioni nel 2011 la manifestazione è stata organizzata con il patrocinio di CNCE, la Commissione Nazionale paritetica per le Casse edili, e di CNcpt, la Commissione Nazionale per la prevenzione infortuni, l’igiene e l’ambiente di lavoro, con l’obiettivo di farne una vera e propria iniziativa di promozione del sistema bilaterale delle costruzioni. Attraverso il linguaggio ludico dello sport si vuole infatti puntare l’attenzione sul valore della formazione e sulla necessità di lavorare nel rispetto delle norme, in sicurezza e con capacità. «Le Scuole Edili svolgono un lavoro a tutto tondo: formano i nuovi lavoratori, riqualificano disoccupati e inoccupati, offrono percorsi formativi di specializzazione - sottolinea il vicepresidente del Formedil, Franco Gullo -. È importante che questo lavoro quotidiano di alto livello trovi un momento di condivisione e che abbia la maggiore visibilità possibile».


Le premiazioni avranno luogo a partire dalle ore 15:30 nella sala Concerto - Blocco D - Centro Servizi e vi prenderanno parte anche rappresentanti di ANCE, FENEAL UIL, FILCA CISL e FILLEA CGIL.


La manifestazione quest’anno è stata organizzata in partnership con Andil, l’Associazione Nazionale degli Industriali dei Laterizi, e con le principali aziende ad essa associate che hanno messo a disposizione i laterizi necessari sia per le selezioni regionali che per la finale nazionale.

I materiali per la realizzazione del manufatto della finale sono stati messi a disposizione da Fassa Bortolo, IBL e Marazzi Group.



Parteciperanno alla finale le squadre delle province di:

  • Basilicata: Matera (senior);

  • Calabria: Reggio Calabria (junior e senior);

  • Campania: Avellino (senior), Benevento (junior);

  • Emilia Romagna: Bologna (senior), Reggio Emilia (junior);

  • Friuli Venezia Giulia: Pordenone (junior);

  • Lazio: Frosinone (junior), Latina (senior);

  • Liguria: Savona (junior);

  • Lombardia: Como (junior);

  • Molise: Campobasso (senior);

  • Piemonte: Torino (junior) Vercelli (senior);

  • Puglia: Lecce (junior);

  • Sardegna: Sassari (senior);

  • Sicilia: Ragusa/Catania (senior);

  • Toscana: Lucca (junior), Prato (senior);

  • Umbria: Perugia (junior);

  • Veneto: Padova (junior).



 

 
copyright FORMEDIL 2007 - p.iva: 04908451000 - credits - privacy policy - cookie policy